Il sito web mi fa il caffè?

Per alcune aziende il sito web è un biglietto da visita dove rendere disponibili i contatti e poco più, per altre si dovrebbe collegare al gestionale o inviare email in automatico o permettere l’acquisto di beni e servizi o altro ancora, in effetti il sito web può fare moltissime cose da solo o in collegamento con sistemi più o meno elaborati.

Quando ho proposto questo argomento, il nostro programmatore è partito in quarta: “beh non è una richiesta impossibile, teoricamente collegando la macchinetta del caffè tramite…” a parte la sua buona volontà e l’impegno di ricercare soluzioni alle richieste che ci fanno i nostri clienti, che certamente apprezziamo, la vera questione è: cosa è utile che faccia il sito internet?

Che cosa deve fare il sito web?

La risposta a questa domanda è la più odiata dalle aziende, infatti, è: “dipende!”. Dipende dalle esigenze dell’impresa e della clientela cui si rivolge, dipende dagli obiettivi e dalle risorse umane e di tempo.

Se non avete esperienza con un vecchio sito web o se ritenete che il vostro attuale sito non faccia niente, prendetevi del tempo e fate tre cose: guardate il sito di alcuni vostri concorrenti, parlate in azienda con chi si occupa delle vendite e infine con chi ha rapporti con i vostri clienti nel post vendita.

In questo modo inizieranno a emergere contenuti e funzionalità utili che poi potrete discutere con l’agenzia web per capire come inserirli e se il sito web è il luogo più opportuno per ospitarli.

Vi state chiedendo perché confrontarsi con l’agenzia? Perché le scelte realizzative sia dal punto di vista tecnico che organizzativo possono influenzare, anche fortemente, velocità, semplicità d’uso e possibilità di posizionamento del sito web.

Inoltre l’agenzia può meglio valutare l’impatto sulla User Experience, l’esperienza positiva o negativa che l’utente ricava navigando il sito, puntando a realizzare la piena soddisfazione del potenziale cliente.

Le “funzioni” più frequenti

Vediamo le funzionalità più frequenti partendo dall’obiettivo per le quali solitamente vengono utilizzate.

Obiettivo: consentire al cliente di contattarci in modo veloce e offrire assistenza.

  • Se vi può essere una risorsa che si dedica prioritariamente a rispondere ai messaggi dei clienti può essere implementato un servizio di chat istantanea o in alternativa la chat di messenger di Facebook per dare risposta nel giro di poche ore. Se invece la risorsa non può rispondere in tempi brevi sarà meglio prevedere uno o più form di contatto e richiesta informazioni.

 

Obiettivo: fornire informazioni utili per il pre e post vendita oppure relative ai propri servizi al fine di fidelizzare la propria clientela e/o di intercettare potenziali clienti durante il loro processo di acquisto.

  • Tale obiettivo può essere perseguito con la progettazione e l’installazione di un blog suddiviso in categorie di interesse o esigenze.
    Un secondo modo per rendere disponibili contenuti è la stesura di guide scaricabili previo inserimento di un contatto.
    Inoltre può essere inserita l’iscrizione ad una newsletter collegata al blog e alla pubblicazione degli articoli e/o per l’invio di email create ad hoc.

 

Obiettivo: rendere disponibili determinate informazioni solo a clienti selezionati.

  • In questo caso la soluzione più utilizzata è la realizzazione di un’area riservata con accesso tramite account personale rilasciato dall’azienda.

 

Obiettivo: rendere nota la propria presenza e attività sui social network.

  • In questo caso si possono semplicemente inserire le icone dei diversi social con i link alle pagine aziendali se si decide di voler veicolare gli utenti su quei canali. Oppure è possibile integrare gli ultimi post pubblicati per renderli direttamente visibili in una sezione del sito web. Al contrario, per mantenere aggiornati alcuni social network come Facebook e Twitter, in presenza di un blog, è possibile fare in modo che alla pubblicazione di un nuovo articolo nel sito venga creato e pubblicato un post con link che porti all’articolo stesso.

 

Obiettivo: evidenziare agli utenti la presenza di offerte/servizi speciali.

  • Anche in questo caso ci sono più soluzioni adottabili che vanno valutate in base alla frequenza e alla numerosità di queste comunicazioni. Si possono utilizzare dei pop up che si aprono durante l’utilizzo del sito web oppure si possono sfruttare diverse parti del sito web come slider e sidebar o ancora inserire call to action che portano a pagine dedicate del sito.

 

Obiettivo: permettere la prenotazione (di un tavolo, una camera, un appuntamento,…).

  • La prenotazione può essere più o meno complessa in base alle esigenze dell’azienda per questo i sistemi possono offrire molteplici opzioni e funzioni ad esempio gestire più sale in un ristorante, o appuntamenti di durate diverse in base alle prestazioni, o permettere il pagamento. Il sistema può essere interno al sito web o collegato ad un servizio esterno, in genere i servizi esterni hanno minori possibilità di personalizzazioni ma migliore integrazione con eventuali gestionali a fronte di possibili costi fissi.

 

Quelle elencate sono solo alcune delle cose che un sito web può fare in base agli obiettivi che ci si pone, ma ce ne sono molte altre…

Quindi cosa vuoi che faccia il tuo sito web? Parliamone!